jump to navigation

E’ stato un bagno di sangue! March 8, 2006

Posted by Marco in Architetti.
trackback

ragazzi è stato un bagno di sangue, lo so. In qualche modo penso che il mio lavoro sia dirvi dove sbagliate, non farvi le coccole. Tenete duro! la prossima volta andrà meglio. Sappiate però che sono molto orgoglioso di voi, di tutti voi: un grande impegno, un gran lavoro, ma molto lavoro dobbiamo ancora fare… dunque per la prossima volta le solite tre cose:

il rilievo con le foto

le architetture di riferimento

il progetto.

A questo proposito mi sono ricordato di essermi dimenticato di darvi i dati tecnici (il mestiere) per la camera da letto e per l’armadio…ci sono un sacco di piccole cose che dovete sapere, cose che nascono dall’esperienza e senza le quali è difficile imbroccare il progetto (mi riferisco soprattutto al guardaroba che è un banco di prova decisivo per un buon progettista) ma vabbè è andata. Cercherò di introdurre il discorso all’inizio della lezione ma voi per la prossima volta non accettate di iniziare un tema senza prima aver fatto insieme una chiaccherata sui dati tecnici (i trucchi del mestiere)

Per questa volta tenete conto di tre problematiche fondamentali:

  1. Usate l’architettura di Rem o di Herzog
  2. Costruite in anticipo la struttura servito/servente
  3. Pensate sempre all’uomo che si muove nello spazio (Cosma ti prego per raggingere la finestra non mi far passare sopra mia moglie che dorme o sotto l’armadio)

bene, non basterà di certo e sicuramente scorrerà altro sangue!

ci vediamo martedì (parto per torino domani mattina presto…scusate l’assenza dal forum!)

Comments»

1. cosmico - March 11, 2006

ciao marco!
volevo sapere, dobbiamo pensare anche agli spazi interni dell’armadio/guardaroba..come i diversi cassetti, appenderie, e roba varia…….?? Grazie!

:cosmico:

2. architettura - March 14, 2006

Per 1. cosmico

immagino che il tempo per rispondere sia scaduto! come ti dicevo sono stato fuori e lontano dal computer tutta la settimana, comnque la risposta è si, dovete sempre pensare a tutto fino nel minimo dettaglio, il problema è che con i disegni che vi chiedo non avete modo di comunicare i vostri pensieri…ne parleremo in classe tra qualche ora
ciao


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: